15/09/2020

SMART WORKING – NUOVI AUMENTI IN BOLLETTA

Lavoro agile ma bolletta pesante, il paradosso dello smart working. Desidero lavorare al fresco come in ufficio, mentre rinfrescherò la mia casa surriscalderò la mia bolletta. Mentre prima il climatizzatore veniva attivato solo qualche ora prima del rientro a casa, ora dovrà essere in funzione per molte più ore. In estate una parte significativa del calore solare penetra all’interno dell’abitazione attraverso le vetrate, per ogni metro quadro di vetro entra nell’ambiente l’equivalente di circa 500 Watt di energia sotto forma di calore generato dall’irraggiamento solare.Per lavorare in condizioni ottimali è necessaria la luce naturale. Ha quindi senso intervenire sulle vetrate per ridurre l’ingresso di calore ma senza ridurre la luce naturale.Come posso intervenire? Con una pellicola trasparente di poliestere “zero metalli” 3M che riflette l’infrarosso ma consente l’ingresso di luce naturale. Meno calore in ingresso, temperatura interna più bassa e quindi minor utilizzo del condizionatore. 
Inoltre la versione “zero metalli” è disponibile anche in tonalità neutra fumè ampiamente impiegata in tetti vetrari o lucernari per ridurre il fenomeno dell’abbagliamento mantenendo inalterata la visibilità verso l’esterno. 
Lavorare al computer o guardare uno schermo con una luce sulla superficie è fastidioso. Riducendo significativamente l’abbagliamento, i film per il controllo solare 3M diminuiscono anche l’affaticamento degli occhi. Grazie all’assenza di metalli in molti dei nostri film, essi risultano appena visibili e non causano riflessioni interne o esterne indesiderate(riflettività fino all’1% inferiore rispetto al vetro senza film), mantenendo invariato l’aspetto dell’edificio e la visibilità verso l’esterno o verso l’interno.
Proteggiti ora. Risparmia sempre. 

Panoramica su tetto – Prestige 20 EXT 3M
Attico Milano – prima della posa delle pellicole
Attico Milano – Prestige 70 EXT su verticali – Prestige 20 EXT su tetto
Condividi su
Prev
Next

News correlate